L’associazione Rovatow propone Dieci minuti per Rovato, una serata in cui quattro oratori proporranno riflessioni e idee su quattro temi che riguardano la città franciacortina. La serata è stata organizzata secondo un motto che la nostra associazione ha fatto proprio: talk less, show more. Parlare di meno per comunicare di più e i relatori dovranno concentrare le loro idee e i loro contenuti in un tempo di soli 10 minuti.

Il Presidente nostro Corbetta: “Ci siamo impegnati a fondo per organizzare questa serata, siamo felici che persone di tale caratura e impegno abbiano accettato il nostro invito, abbiamo voglia di ascoltare cosa ci diranno e avere la loro disponibilità per uno speech di soli 10 minuti è un bel segnale di attenzione. L’occasione è importante per sentire il parere di chi è di Rovato ma anche di altri posti. Sarà una sera interessante”

L’appuntamento è per giovedì 9 maggio 2019, ore 20,30, presso la Sala civica del Foro boario.

Queste le tracce delle relazioni:

CLAUDIA PARZANI
QUESTO PAESE È TUO, LA GENTILEZZA E L’INTENZIONE

STEFANO CERVENI
MANZO ALL’OLIO E COSCIENZA D’IDENTITÀ NELLE GRANDI CUCINE

MARCO CILLIS
NUOVO PARCO DEGLI SPALTI: UNA VISIONE

VITTORIO MORETTI
IL CONVENTO DEI FRATI DELL’ANNUNCIATA: LA NUOVA SFIDA

Claudia Parzani
Claudia Parzani è rovatese, avvocato, Presidente del Consiglio di amministrazione di Allianz S.p.A., Vice Presidente di Borsa Italiana S.p.A. e ha fatto parte del Consiglio Direttivo di Valore D – la prima associazione di grandi imprese creata in Italia per sostenere la leadership femminile in azienda – associazione della quale è stata anche Presidente per un triennio. Ha poi ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali: nel 2017 e nel 2018 e’ stata inclusa nella classifica “Top 10 Global Champions of Women in Business” pubblicata dal Financial Times; nel 2018 e’ stata inclusa nella classifica delle donne più potenti d’Italia da Forbes ed e’ stata premiata come “Professionista dell’anno – Equity Capital Markets” ai TopLegal Awards; nel 2015 e’ stata riconosciuta “Best in Capital Markets: equity” agli Euromoney European Women in Business Law Awards; nel 2013 il Financial Times l’ha indicata tra i dieci avvocati più innovativi.

Stefano Cerveni
Stefano Cerveni è rovatese e rinomato chef stellato. La passione per la cucina è una faccenda di famiglia: prima la nonna Elvira e poi i genitori Beppe e Clara, proprietari della Locanda Due Colombe nella sede storica di Rovato fino al 2010. Dopo la scuola e dopo diverse esperienze lavorative in ristoranti di alto livello, Stefano Cerveni segue le orme del padre e diventa chef del Ristorante nell’anno 2000. Nel 2008 arriva il prestigioso riconoscimento della Stella Michelin e nel 2010 il cambio di sede nella splendida location del Borgo San Vitale. Stefano Cerveni ha scelto un tema per niente scontato: “Manzo all’olio e coscienza d’identità nelle grandi cucine”. Al manzo all’olio di Rovato, come tutti sappiamo, è stata recentemente attribuita la Denominazione Comunale di Origine e pochi mesi fa si è costituita una Confraternita dedicata alla sua promozione.

Marco Cillis
Marco Cillis conosce bene Rovato e ha realizzato diversi interventi sul nostro territorio, è infatti architetto, dottore di ricerca in Progettazione paesistica e docente presso le Università di Venezia, dove insegna architettura del paesaggio, e di Parma, dove è titolare di moduli didattici in materia di Progettazione degli spazi aperti ed ecologia della città. È membro delle Commissioni Urbanistica e Beni Culturali del suo ordine professionale. Ha realizzato diversi progetti in tutta Italia. A Rovato ha ideato e realizzato, per limitarci all’edilizia pubblica, il parco di via Europa, il giardino della Scuola della frazione Lodetto e il parco della frazione Duomo, e si è occupato dello studio e dell’iter procedurale per l’istituzione del Parco Locale di Interesse Sovracomunale de Monte Orfano. Il tema di cui ci parlerà parte da un’idea molto cara all’associazione Rovatow, l’istituzione di un’area verde che leghi il centro storico di Rovato al nostro Monte Orfano e abbiamo chiesto all’arch Cillis di aiutarci a pensare a quello spazio.

Vittorio Moretti
Vittorio Moretti è di Erbusco anche se fiorentino di nascita e il suo legame con Rovato e la Franciacorta è un fatto molto ben conosciuto. Imprenditore, figlio di imprenditori nel settore dell’edilizia, fonda nel 1967 la propria attività nel settore delle costruzioni e dei prefabbricati con la Moretti S.p.A.. Esattamente dieci anni dopo, volendo diversificare il proprio impegno imprenditoriale e scommettendo sulla nascente tipicità vitivinicola della Franciacorta, fonda l’azienda Bellavista. Del 1993 è la costituzione del resort L’Albereta, a Erbusco, oggi parte della prestigiosa catena dei Relais & Chateaux. Negli ultimi vent’anni, tramite la Holding Terra Moretti, acquisisce diverse cantine e aziende vinicole, in Franciacorta e fuori di essa: tra le più note, Petra in Toscana e Sella&Mosca in Sardegna. Innumerevoli le attività e gli impegni, anche istituzionali, di Vittorio Moretti: da ultimo, è Presidente del Consorzio di tutela del Franciacorta. Nel luglio 2018 nasce la Fondazione Vittorio e Mariella Moretti, votata alla diffusione della cultura in ambiti quali architettura, arte, storia e vino, e a promuovere attività sociali nel territorio della Franciacorta. La Fondazione ha recentemente stipulato un accordo con l’Ordine dei Frati Servi di Maria allo scopo di occuparsi della struttura del Convento della Santissima Annunciata sito sul Monte Orfano. Proprio di questo gli abbiamo chiesto di parlarci